Cosa vedere a Massa


Duomo di Massa
La Cattedrale dei Santi Pietro e Francesco è il Duomo di Massa; fu oggetto di continua attenzione da parte dei Cybo. Nel Cinquecento è descritta come edificio di notevoli dimensioni e dotato di molti altari. Fu ancora ampliato dopo l'erezione in collegiata nel 1629 e fornito di altari in marmo, tra cui quello maggiore sormontato da un grande ciborio a tempietto da riferire a Giovanni Francesco Bergamini. Il tempio crollò nel 1672 e fu riedificato nello stesso luogo alla fine del secolo, su progetto di Alessandro Bergamini, che sembra aver riproposto senza alcun cambiamento l'edificio crollato. A poco più di un secolo, nel 1807, nonostante il dissenso della popolazione, Elisa Bonaparte Baciocchi ne ordinò la demolizione.

Il Palazzo Ducale
Affacciato sulla Piazza Aranci, ne occupa un intero lato e si estende ad "U" fino a Piazza Mercurio. Il nucleo originario e' dei primi del '500 ed era la villa di pianura dei Malaspina. La parte piu' imponente dell'edificio venne realizzata da Carlo I ed e' costituita dal Salone degli Svizzeri e dalla Cappella Ducale, della cui originaria ricchezza restano soltanto i soffitti affrescati da Carlo Pellegrini ed un'ancona marmorea di pregevolissima fattura che costituisce la pala d'altare.

Piazza AranciLa Piazza, realizzata dopo la discussa distruzione della chiesa di San Pietro nel 1807 e abbellita in seguito, dalla doppia fila di aranci che tuttora la cinge su tre lati, ha permesso di far risaltare l'enorme mole del palazzo Ducale con cui costituisce un unico complesso monumentale.

Castello Malaspina
La Rocca Malaspina è un castello che domina la città di Massa. Il complesso fortificato sorge nel rione arroccato di Massa Vecchia, su uno sperone roccioso a ridosso della città attuale. È composto da un nucleo medievale, dal severo aspetto militare, e dalla residenza dei Malaspina, eratta verso sud tra il XVI e il XVI secolo. Il palazzo è così circondato dalle fortificazioni ed è collegato alla parte più antica tramite una loggia.

Villa la Rinchiostra
Si trova a Massa in Via Mura della Rinchiostra Nord 7. L'edificio, nato come casino di caccia, venne trasformato in villa per volere di Teresa Pamphili, moglie di Carlo II Cybo Malaspina, la quale affidò, nel 1675, l'incarico della realizzazione all'architetto carrarese Alessandro Bergamini. La villa fu circondata da un ampio giardino, suddiviso in aiuole di bosso, e ornato di fiori, essenze arboree e da un agrumeto composto di limoni, aranci amari, e cedrini.
Ristoranti Consigliati a Massa - I migliori Ristoranti di Massa dove mangiar bene
I migliori Negozi di Massa consigliati da Massa.it
Offerte Hotel a Massa - Massa Hotel a prezzo scontato

Toscana Distribuzione - Volantinaggio e Promozione Eventi




Città d'arte in Toscana